Isole Eolie in catamarano

L’arcipelago delle Isole Eolie prende il loro nome dal Dio Eolo, dio che dirigeva i venti e li liberava custodendoli dentro le caverne e dentro un otre a Lipari, una delle isole Eolie, nella quale aveva la sua reggia

Esso è formato da sette isole sparse come a formare una grande ‘y’ di cui Vulcano è l’estremità più bassa ed Alicudi e Stromboli le due punte rispettivamente più a est e più a ovest.

icona catamarano
Prenota
ora
  • Stromboli
    Stromboli
  • Panarea
    Panarea
  • Lipari
    Lipari
  • Eolie
    Eolie
  • Alicudi
    Alicudi

Stromboli

È la prima isola dell’arcipelago eoliano che s’incontra scendendo da nord, anticipata solo di quasi un miglio dall’isolotto di Strombolicchio.

Stromboli è un’isola silenziosa e tranquilla dove si trova l’atmosfera tipicamente mediterranea che si può vedere nei vicoli di ScariFicogrande, Piscità, San Vincenzo, i quartieri tra cui è diviso il borgo principale, alle mole del vulcano. La mancanza di illuminazione notturna, che è infatti intenzionale, fa solo risalire di più la luce squarciante dell’eruzione vulcanica.

Da non perdere l’esclusività del porto più piccolo del mondo: Ginostra, situato sul lato SO di Stromboli.

Panarea

È l’isola più piccola dell’arcipelago eoliano, ma anche la più pittoresca, la più frivola e modaiola delle Eolie. Tutto è estremamente curato fino ed oltre i dettagli, rigorosamente in stile eoliano. È definita un po’ la Capri delle Eolie. Il centro abitato più grande è San Pietro, e subito ci si immerge nell’ atmosfera da ‘’movida’’. Sull’isola le auto sono bandite e che ci si sposta solo su motorini e pittoresche motocarrozzelle. I fondali attorno a Panarea e il suo mini-arcipelago sono spettacolari perfetti per fare snorkeling.

Punta Peppemaria è il promontorio posto subito a sud di San Pietro nei pressi del quale sgorgano delle fonti termali.

Lipari

È la più grande, la più vasta, la più popolata e attrezzata isola dell’arcipelago eoliano. Un’isola che regala paesaggi suggestivi, a volte emozionanti, come le colate di ossidiana che si possono ammirare in località Canneto, o le abbaglianti cave di pomice che tingono il mare di un profondo turchese offrendo allo sguardo uno spettacolo meraviglioso.

Vulcano

È l’isola più meridionale di tutto l’arcipelago delle Eolie, dista meno di 12 miglia dalla costa settentrionale della Sicilia. È formata da più vulcani: il Monte Aria, Vulcanello, e il Gran Cratere il più alto dei tre e l’unico ancora attivo.

Chi naviga provenendo da Ovest oppure da Est, Vulcanello da lontano sembra come un isolotto tra Vulcano e Lipari. In realtà è un istmo sabbioso che la unisce a Vulcano e da qui nascono le uniche baie sicure dell’isola: Porto Ponente e Porto Levante. Alle spalle del Porto Levante si raggiunge la Pozza dei Fanghi, piscina termale naturale nella quale ci si spalma con rigeneranti e sulfurei fanghi dell’Isola.

Salina

È la seconda isola delle Eolie per estensione ma soprattutto è considerata il polmone verde dell’arcipelago. La sua natura lussureggiante comunica un’atmosfera di serenità e bellezza. L’isola è inoltre famosa per la produzione della malvasia, “Nettare degli Dei”. I principali centri abitati sono tre: Santa MarinaMalfa e Leni.

Da non perdere l’ansa di Pollara , sotto Punta Perciato all’estremità NO di Salina. Il grosso Faraglione è circondato da secche, l’accesso alla baia è esclusivamente dal lato Nord. Anche Punta Lingua merita uno scalo. Estremità a SE di Salina, è uno scalo gradevole e tranquillo. Il miglior ancoraggio è dinanzi la spiaggia su un fondale molto irregolare di posidonia e roccia.

Filicudi

È situata a 10 miglia a Ovest da Salina.  Con Alicudi formano il braccio più occidentale dell’arcipelago eoliano e sono di certo le isole meno mondane delle Eolie.

La bellezza di Filicudi si apprezza dal mare. Vi si ammirano infatti meraviglie della natura come l’arco di roccia scura sopra un mare blu intenso di Punta Perciato e come la Grotta del Bue Marino, con le pareti dalle tonalità verdi, blu, gialle e grigio, il gruppo dei caratteristici scogli La Canna e Montenassari.

Alicudi

L’isola ha il fascino di un mondo in miniatura fatto di rocce basaltiche, piante di capperi e fichi d’india. Chi sceglie di sbarcare ad Alicudi troverà un luogo aspro e desertico senza strade e senza mezzi di trasporto, li ci si sposta con i muli.

Ti è piaciuto? Sali a bordo!

Per qualsiasi informazione sui nostri servizi non esitare a contattarci!
Siamo qui per questo, oppure prenota la tua vacanza

- Sali a bordo! Trova un'imbarcazione -

Vuoi un aiuto a trovare la tua destinazione?

Se stai cercando un'ispirazione o semplicemente vuoi maggiori informazioni sui nostri tour e servizi, contattaci!
Il nostro team è composto da professionisti specializzati che ti aiuteranno nelle scelte.







    Questo sito è protetto da reCAPTCHA e si applicano le norme sulla Privacy ed i Termini di servizio di Google.
    Newsletter
    Newsletter

    Iscriviti per ricevere tutte le nostre novità ed offerte!